Blog Armando Pellizzari

09

marzo

img-apertura_600x420

PER IL BAGNO MATERIALI NON CONVENZIONALI

Le tendenze 2017 per il bagno parlano chiaro: da un lato il luxury con l’utilizzo di marmi pregiati e rari o di ceramiche che, grazie a tecnologie avanzate, li imitano alla perfezione e dall’altro, emergono materiali insoliti e molto originali.

Carta da parati, legno, resine… Il bagno, un tempo relegato in fondo al corridoio come spazio puramente di servizio, oggi si veste di nuove essenze per diventare la stanza protagonista della casa, il luogo, per eccellenza, dedicato al benessere, dove trovare un po’ di intimità e tranquillità nella frenesia della vita moderna.

Temete che non siano materiali duraturi o troppo delicati? Niente paura! La carta da parati di nuova generazione è realizzata con speciali filati, molto sottili, ottenuti mediante la fusione del vetro. I vantaggi che nascono da questa particolare lavorazione sono molteplici: la “tappezzeria” moderna è ignifuga, non arrugginisce, non ingiallisce ed è inalterabile, quindi è perfetta per le zone umide e offre una vastissima gamma di texture e colori. Le nuove tendenze spring-summer prevedono gigantografie di fiori, paesaggi tropicali e temi astratti e geometrici anni 70 con nuance legate al mondo vegetale, che virano dal verde all’azzurro.

E il legno? È importante scegliere la specie legnosa più stabile a contatto con l’umidità e sono fondamentali le fasi di posa per evitare infiltrazioni. Con questi accorgimenti il legno non ha confini, ed essendo accogliente, naturale e caldo è sempre di tendenza e si accosta perfettamente al bianco del lavabo e dei sanitari, creando così un’ambiente con una luce naturale che valorizza anche spazi di piccole metrature. Il parquet nella stanza da bagno, poi è sinonimo di continuità degli ambienti, lo stesso pavimento corre lungo la casa cambiando aspetto a seconda degli arredi e degli accessori.

Impermeabile e igienica, la resina è un materiale perfetto per il bagno. Nata per utilizzi industriali, sta prendendo sempre più piede negli spazi residenziali: è contemporanea e molto resistente e in pochi millimetri di spessore, senza fughe né giunture, rende l’ambiente uniforme e omogeneo. È perfetta anche in caso di ristrutturazione perché consente di rinnovare facilmente pavimenti e rivestimenti già esistenti, con un adeguata preparazione del piano di posa. Gli effetti che regala la resina sono tra i più vari: lucido, opaco, spatolato, nuvolato, materico, madreperlaceo…e i colori moda, anche per questo materiale, sono legati a toni naturali.

Il 2017 è quindi l’anno giusto per osare, introducendo nella stanza da bagno materiali che solitamente troviamo in altri ambienti. Ora che avete scoperto i nuovi trend… lasciatevi ispirare!