Blog Single Post

31

gennaio

parquet-biscuit-parete-ultraviolet

E ULTRAVIOLET SIA!

DAL VERDE CON UNA PUNTA DI GIALLO AL VIOLA SU BASE BLU

Ci eravamo abituati a una nuance fresca e frizzante come i germogli di primavera, simbolo di equilibrio, armonia, speranza e perseveranza. Ci piaceva il verde, che secondo la cromoterapia ha un effetto calmante e rilassante e agisce sul sistema nervoso favorendo la tranquillità, la distensione e i rapporti sociali.

Ma dodici mesi sono passati e l’anno del Greenery è finito, ed ecco che, puntualmente Pantone annuncia il nuovo colore, il protagonista assoluto del 2018: l’Ultraviolet.

Passiamo dal verde, colore della vegetazione, della natura, della rinascita, al viola, mescolanza di blu e rosso, che rappresenta il mistero, la magia, la spiritualità, l’incanto.

È un colore enigmatico, che simboleggia anche la controcultura, l’anticonvenzionalità e l’estro artistico. Viola è fantasia, sogno, creatività ed intuizione.

Leatrice Eiseman, direttore esecutivo di Pantone Color Institute riferisce:

Siamo in un’epoca che richiede inventiva e immaginazione ed è in questo contesto creativo che vive Ultra Violet, una tonalità di viola su base blu che spinge la nostra conoscenza e il nostro potenziale a un livello superiore.

Quindi, bando alla superstizione e largo alla tonalità più intensa e vibrante di sempre!

COME ABBINARE L’ULTRAVIOLET

Un colore così acceso e carico come l’ultraviolet si combina perfettamente a nuances tenui, decisamente “blande”, che ne risaltano la forza ed evitano l’effetto poco gradevole dovuto ad un eccessivo mix di colori.

Con il bianco, il viola tira fuori tutta la sua grinta ed energia e gli ambienti diventano vivaci e frizzanti.

Il grigio e il tortora, le tonalità preferite dagli architetti e dai designer, gli donano un aspetto più elegante e sofisticato.

In generale, i toni pacati come il sabbia, l’avorio e il beige, si accostano perfettamente al viola, ma l’abbinamento che più ci piace è con il rovere, inteso sia come colore che come superficie.

Adoriamo questo mix perché produce un contrasto cromatico e materico veramente notevole: da un lato l’ultraviolet che nasce nella dimensione dei sogni, della fantasia, della spiritualità; dall’altro il legno con i suoi toni naturali, le venature e i nodi, che ci riporta con i piedi per terra.

Sogno e realtà, fantasia e razionalità, cielo e terra, futuro e presente, azione e riposo: nello stesso ambiente mood opposti si incontrano e donano completezza.

Di’ la verità: il nuovo colore Pantone ti attira e ti incanta, ma allo stesso tempo ti preoccupa per la sua energia e la sua forza. Non ti crucciare, per indovinare gli abbinamenti migliori abbiamo il team giusto!